GIROVAGANDO IN LIGURIA

Cinque-TerreCosta-ligureLerici1Lerici2Lerici4Lerici-3Portovenere-1Portovenere-2Portovenere-3Punta-Corvo-1Punta-Corvo-2San-Terenzotellaro1Tellaro2tellaro3Tellaro5Tellaro6Tellaro7

 

A PIEDI DA BOCCA DI MAGRA A PORTOFINO FRA MARE, CULTURA E TREKKING
Tutta la costa da Bocca di Magra (Km 6 circa dalla nostra casa) a Portofino, può essere definito come un vero e proprio laboratorio naturalistico all’aperto. Il turista può organizzare il suo itinerario a piedi procedendo dall’inizio della costa alta, alla foce del fiume Magra, attraversare Monte Marcello, Lerici, le Cinque Terre e addirittura dirigersi fino a San Fruttuoso, Portofino e …perché no Genova.
Lungo i numerosi sentieri segnati che lo percorrono si possono incontrare boschi misti, vegetazione tipicamente mediterranea, boschi di tipo continentale ed una particolare geologia, evidente nelle scogliere a picco sul mare.
PORTOVENERE, L’ISOLA PALMARIA E LE CINQUE TERRE
L’emozione che procura la vista della collina che si sporge sul mare, come una stupenda coreografia di un romantico pittore che ha tracciato un quadro di rara intensità, vale la visita a queste “perle” della Liguria. Case e sentieri sospese tra cielo e terra, spettacolo naturale unico rimasto incontaminato e fedele alla tradizione marinara.
I percorsi di trekking, come la classica “Traversata delle Cinque Terre” che permette di visitare tutti i caratteristici cinque borghi che danno il nome ad una della zone più famose e belle della costa ligure (Riomaggiore, Manarola, Coniglia, Vernazza e Monterosso) o il giro completo dell’isola Palmaria si snodano lungo i tipici sentieri che attraversano terrazzamenti coltivati a vite, ricavati dal lavoro dell’uomo nel corso dei secoli.
Nel periodo estivo da Marina di Carrara vengono organizzate gite giornaliere in battello.

LUNGO I SENTIERI DELLA COSTA LIGURE, ALLA SCOPERTA DEL PARCO NATURALE DI PORTOFINO E DEI SUOI ANTICHI BORGHI DI PIETRA
Anche qui si respira la stessa aria delle Cinque Terre, la natura la fa da padrona e ci parla un linguaggio antico. Sono possibili Itinerari naturalistici autoguidati, illustrati da una serie di cartelli esplicativi sul terreno ma, rivolgendosi ad organizzazioni sul territorio si possono organizzare itinerari con una guida naturalistica. I sentieri panoramici conducono agli angoli più suggestivi quali la stupenda Abbazia di San Fruttuoso, dalla quale si prosegue sia a piedi che in battello fino a Portofino e S. Margherita Ligure.